Fabio Volo

Dovremmo imparare a sorridere ogni mattina!
Alzarci dal letto, pensando che quel giorno può essere un giorno perfetto.
Non importa se piove, non importa se non ti va, non importano i se e i perchè.
L’importante è che provi a sorridere, anche quando ti sembra inutile.
Non si sa mai che qualcuno potrebbe innamorarsi del tuo sorriso.
                                    – Fabio Volo-

Fabio Volo

Ci sono momenti in cui la vita regala attimi 

di bellezza inattesa.


Smetti di fare una cosa e ti accorgi che 

attorno a te tutto è perfetto, il dono di un 

Dio meno distratto dal solito. Tutto sembra 

sincero. La nascita di una nuova vita, l’alba 

di un cambiamento, qualcosa di profondo o 

semplicemente la conferma di un affetto 

tenuto nascosto, di un sentimento segreto, 

custodito in silenzio dentro di noi con 

pudore. O anche la fine di qualcosa, la fine 

di un momento, di un periodo difficile 

sempre più faticoso da sostenere. Quando 

terminano i respiri corti, lasciando spazio a 

uno lungo profondo che riempie e svuota il 

petto. In quei momenti non mi manca nulla.


Fabio Volo

Poesia Via Paolo Fabbri 43

A lei non importava sentirsi amata, le 

importava solamente sentirsi. Magari tra le 

sue braccia, o dentro qualche libro.

Non era una donna che si lasciava andare, 

lei non lasciava nulla, andava solamente. 

Ma se lui, quel giorno, l’avesse 

abbracciata, probabilmente no, non 

sarebbe fuggita via, non avrebbe chiesto al 

vento un passaggio, non avrebbe pensato 

ad altro. A lei piaceva sentirsi, dentro le sue 

braccia.Ma lui non la guardava. La 

accarezzava e pensava ad altro. E lei 

voleva pensarlo, intensamente.Eppure non 

c’era nulla da fare : non c’è mai niente da 

fare quando ci si scontra con ciò che piu’ si 

vuole e meno si ha.

( Via Paolo Fabbri 43 )