Cucina

Come realizzare un menù del mese?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Come realizzare un menù del mese? Oggi ti svelo il mio metodo!

Come realizzare un menù del mese? Per tanto tempo osservavo vlog e TikTok di perfette/i sconosciute/i che realizzavano ogni giorno dei piatti prelibati nonostante avessero figli e avessero un lavoro e per tanto tempo mi sono chiesta dove trovavano il tempo. Io nonostante siamo solo due ho sempre fatto fatica ad organizzare i pranzi e le merende, spesso mi sono rifugiata in piatti veloci, acquisti dell’ultimo minuti, pranzi fuori alla pizzeria sotto casa, e merende composte da cibi prettamente spazzatura.

Tutto questo inevitabilmente stava gravando sul mio stile di vita e anche su quello di Manuel. Io una donna in smartworking che inevitabilmente passa ore e ore chiusa in casa seduta su una sedia e accumula peso come non mai nella sua vita, mio figlio invece tutto l’opposto uno sportivo con qualche chiletto di troppo. Al di là delle patologie mediche che si possono avere, io potrei tranquillamente nascondermi dietro l’ipotiroidismo e dire che il mio aumento di peso dipenda solo da questo, in realtà il mio grande problema era proprio l’alimentazione.

Sia io che Manuel non avevamo solo qualche chilo di troppo ma anche poche energia, molta stanchezza, e tanta pigrizia ad accompagnarci, bisogna cambiare rotta e per farlo un’alimentazione sana era necessaria. Quindi dopo tanti tentativi ho escogitato il mio metodo perfetto per riuscire a seguire una dieta alimentare sana e regolare, senza troppi eccessi e limitando il cibo spazzatura.

Crea il menù del mese pianificandolo per tempo

Ogni fine mese, ciò vuol dire il 30 o il 31 del mese in corso io preparo il menù del mese, è un’abitudine che mi sono imposta e che mi porta via circa 2 ore di tempo in quella giornata. Tempo però che sto spendendo per il nostro bene, quindi non mi lamento.  In questa giornata decido e stabilisco tutti i pasti che andremo a fare il mese successivo, stabilendo esattamente cosa mangeremo!

Ciò non vuol dire che seguiamo sempre tutto alla lettera con estrema diligenza, perché se ci capita di cenare fuori oppure di avere una festa di compleanno o altri eventi di certo non mi pongo il problema di seguire il mio piano alimentare anzi mi concedo tranquillamente il mio extra! Ho diviso i nostri pasti in questo modo, non perché sia giusto e sia una regola da seguire ma perché per noi è la soluzione ideale, quindi per ogni giorno decido:

  • Colazione: La nostra colazione è per lo più la stessa ogni giorno come possiamo dire 0 fantasia. Per me Yogurt e banana, ogni volta che provo a cambiare mi rendo conto che dopo poco ho di nuovo molta fame e non riesco ad arrivare alla merenda con tranquillata. Manuel quando va a scuola invece fa colazione al bar ogni mattina e varia tra cappuccini, cornetti, biscottini da tè e qualsiasi altra cosa lui voglia mangiare. Se invece è a casa allora cappuccino fatto in casa, cereali o biscotti a seconda delle sue preferenze. Per lui è importante avere ogni mattina lo stomaco pieno perché deve prendere gli integratori per la vitiligine subito dopo la colazione, quindi nessuna restrizione qualsiasi cosa lui voglia mangiare va bene! 
  • Merenda: Per quanto mi riguarda mangio frutta fresca, solitamente un solo frutto prediligo le mele ma a volte cambio. Manuel invece cambia a seconda di dove si trova, infatti nel periodo di scuola la sua merenda è possibile che sia pizza bianca, pizzette, hot dog, anche in questo caso gli lascio molta libertà perché rimane a scuola fino alle 14 e non arriva a casa prima delle 14:30 e quindi obbligarlo alla fame mi sembra veramente crudele. Se invece è a casa mangia frutta anche lui.
  • Pranzo: Il pranzo varia ogni giorno e mangiamo sempre un primo, un secondo e un contorno. 
  • Merenda: Nel pomeriggio ho molto più tempo libero non lavorando fino a tardi quindi ho la possibilità di sbizzarrirmi anche con merende creative come crepes dolci o salate, pancakes, macedonie e molto altro.
  • Cena: solamente secondo e contorno, niente carboidrati a cena a meno che non sia pane, la pasta proprio non la tolleriamo a quest’ora. Una volta a settimana c’è la cena libera che può essere pizza, MC Donald’s, Old Wild West, Kebab.
  • Extra: questa voce riguarda solo Manuel che nonostante sia un adolescente sente ancora la necessità di bere un bel tazzone di latte prima di andare a dormire, dice che gli concilia il sonno e per me va benissimo così visto che a Roma abbiamo uno dei latti più buoni quello della Centrale del Latte.

Stilare la lista della spesa per il Menù del mese

Una volta stabilito cosa andremo a mangiare ogni mese, allora mi dedico a stilare la lista della spesa che divido in diverse parti:

  • La lista della spesa del mese: qui includo tutti quei prodotti che non necessitano di essere comprati freschi e quindi che posso acquistare in grandi quantità ad esempio la pasta e la farina. Includo anche tutti quegli alimenti che possono essere congelati o che prevedo di congelare.
  • Una lista per ogni settimana con i prodotti che sono necessari da acquistare più freschi ad esempio le verdure, la frutta, il pesce fresco, gli affettati. Ovviamente tra questi prodotti ci sono anche i prodotti che servono giornalmente. 

Cucinare il cucinabile con anticipo

Come anticipato durante la settimana non ho tempo di dedicarmi alla preparazione dei pasti quindi tutto ciò che posso preparare prima e congelarlo lo faccio. Solitamente mi occupo di queste “cose” durante il week end, scelgo infatti un giorno tra la domenica e il sabato, in base ai nostri impegni, in cui dedicarmi a tutte le faccende domestiche non solo culinarie ma anche di pulizie profonde. E allora via alla preparazione di lasagne, cannelloni, polpette, polpettoni, zucchine ripiene, fettine panate ecc..

Tanti piatti prelibati che non solo preparo ma poi vado a disporre negli appositi contenitori suddividendoli per giorno e li vado a congelare. In questo modo ogni giorno tiro fuori i pasti da consumare per quella giornata e mi dedico unicamente alle poche cose da cucinare veloci quando serve. Faccio un esempio se per martedì a pranzo ho previsto lasagna, fettine e patatine fritte allora la lasagna la preparo nel week end e la congelo già cotta.

La fettina ovviamente no e neanche le patatine, quindi le fettine saranno crude e tolte dal congelatore la sera prima per ritrovarle poi a pranzo pronte per essere cotte, mentre le patatine le vado a prendere sul momento. In questo modo sono riuscita a preparare un pranzo completo in soli 10 minuti. 

Vi lascio la bozza del mio PDF che utilizzo per realizzare il menù del mese, che potete tranquillamente scaricare e utilizzare per creare i vostri: MENù DEL MESE

Mamma e scrittrice per amore e passione. Romana dalla nascita. Amante della moda e dell'arte in ogni sua forma.

Write A Comment