Casa/Arredamento Shopping

Come scegliere il materasso

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Tutti noi ci troviamo di fronte al fatidico momento del cambio casa, e in questi casi la casa nuova va arredata ecco perchè oggi parleremo di come scegliere il materasso.

 

Chi mi segue sa che ultimamente ho traslocato di casa, di nuovo. E bene si negli ultimi 9 anni ho cambiato casa 3 volte e spero vivamente che questa sia l’ultima. Ogni volta che ci troviamo di fronte al fatidico momento del ” cambio casa” , e prima o poi capita a tutti, ci troviamo anche di fronte al momento in cui dobbiamo arredare il nuovo appartamento.

Niente deve essere lasciato al caso anche se ho imparato a considerare un appartamento solo come 4 mura riempitive con le mie cose, deve anche essere confortevole. Una delle scelte davanti le quali ci troviamo è sicuramente come scegliere il materasso.

Scegliere il materasso non è una sciocchezza. Anzi, la sua scelta è importantissima! Il materasso è infatti ciò che ci garantisce un sonno perfetto. E se dormiamo bene abbiamo tutti il buon umore, zero dolori e molta voglia di vita in più. Quindi la scelta non vi sembra un pò importante? Anche perchè sul mercato ne troviamo talmente tanti che trovare quello perfetto per le nostre esigenze è un dovere verso il nostro corpo!

Ci sono infatti tantissimi disturbi come mal di testa, cervicale, mal di schiena, che vengono amplificati dalla scelta di un materasso sbagliato. Questo elemento deve essere perciò uno dei più importanti, ecco perchè oggi vedremo come scegliere il materasso.

Come scegliere il materasso; guida alla scelta.

  • Rigidità o morbidezza?

Un materasso deve essere duro ma non troppo. Deve essere abbastanza rigido da sorreggere il nostro peso e consentire alla nostra schiena la giusta postura ma al tempo stesso non deve essere troppo rigido da provarci dolori dovuti appunto all’impossibilità di adattarlo alle nostre abitudini.

  • Tutto dipende dalla posizione in cui dormiamo

Sembra una banalità e invece è proprio così. La scelta del materasso è dettata dal modo in cui dormiamo. Qual’è la nostra posizione preferita? Ne abbiamo tutti una, quella a cui ogni notte ci rivolgiamo per farci strada verso Morfeo. C’è chi preferisce dormire pancia all’insù e in questo caso il materasso rigido è d’obbligo. Invece c’è chi preferisce dormire su un fianco e allora avrà bisogno di un materasso più morbido per poter permettere alla spalla di creare la sua conchetta in cui annidarsi.

  • Il peso

Il peso anche influenza la scelta del materasso. Più sarà pesante la persona che deve acquistarlo e più dovrà essere rigido e resistente per poter sostenere l’intero peso.

Come scegliere il materasso: su quali materiali orientarci?

Come sappiamo bene ormai, ci sono tanti diversi materiali con i quali vengono realizzati materassi di ogni tipo. I più scelti sono lattice, memory form e a molle. Vediamone le differenze:

  • I materassi in lattice sono adatti sopratutto a chi soffre di allergie e disturbi alle vie respiratorie come l’asma. Ovviamente se siete allergici al lattice non acquistate un materasso con questo materiale. Il lattice si ricava dalla pianta della gomma anche se possiamo trovarlo anche sintetico. Questo genere di materiale è famoso perchè si adatta perfettamente alle forme del corpo in maniera rapidissima, adatto perciò a chi nel sonno tende ad agitarsi particolarmente.
  • Memory Form, conosciuto da tutti per essere il materasso in grado di memorizzare la forma del nostro corpo mentre dormiamo. Sono più leggeri degli altri e vengono realizzati con una particolare schiuma che consente al corpo di disegnare la sua forma. Di contro c’è che trattengono l’umidità e perciò può essere necessario lasciarli molte ore scoperte per farli asciugare per bene.
  • Materassi a molle. Sono i più tradizionali e più scelti. Possiamo considerarli i materassi adatti un pò a tutti, grazie alle molle che riescono a sorreggere qualsiasi peso corporeo.

Prima di acquistare un materasso l’ideale è quello di leggere le recensioni su materassimemoryfoam.org  e di provarlo poi in sede. Conoscere l’esperienza degli altri clienti è fondamentale e poi sicuramente non deve mancare un test di prova per percepire le sensazioni che avverte il nostro corpo.

Mamma e scrittrice per amore e passione. Romana dalla nascita. Amante della moda e dell'arte in ogni sua forma.

Write A Comment